La Pillola del Geek

15 novembre 2006

Il Guru all'insaputa degli adolescenti...

"Il mio nome e' Em-Zi-Tren (Mz/x), ho 125 anni, parlo il neomagiaro e sono discendente della famiglia Mezil. Lavoro in una stazione spaziale e mi occupo della gestione di "strane reti wireless". Amo Unix, Linux, l'elettronica in genere e nel tempo libero mi trasformo in un radioamatore incallito"
Ebbene si, questo vecchio barbuto e' stato il mio primo "mentore"!
Era il guru che sfruttava le grandi potenzialita' dell'etere per cercare di comunicare con noi adolescenti... ma purtroppo in quel periodo nessuno capiva cio' che realmente voleva "trasmettere"... eravamo solo dei semplici bambini.





Dopo circa 26 anni, i segnali vengono ritrasmessi, ma questa volta il tempo ci ha permesso di maturare determinate e specifiche capacita' intellettive cosi' da poterli decifrare:

Questo misterioso e ambiguo personaggio e' frutto della geniale fantasia dell'ungherese Jozsef Napp, che nel 1969 riusci' a realizzare una delle migliori serie di cartoon di quel periodo, riuscendo abilmente a miscelare personaggi con peculiarita' incredibilmente attuali in un contesto fantascientifico e surreale.
Ma il grande errore commesso e' che Mézga család ("la famiglia mezil", in italiano ) era erroneamente orientato a un publico non adulto o meglio "non maturo" e spesso si celava furbescamente sotto spiccata dose di umorismo... meravigliosamente e ingenuamente ricercata da tutti i bambini!

Il guru Em-Zi-Tren (= Mezil 30, nella versione ungherese MZ/X) e' la persona che tutti noi geek abbiamo sognato di incontrare almeno una volta nella vita; il vecchio sapiente che sa sempre tutto e che continua instancabilmente a estasiare i suoi adepti; che e' sempre disponibile a divulgare e a spiegare gratuitamente gli arcani eclissati misteri della tecnica moderna; spesso oggetto di inarrivabile aspirata ambizione; ma ancora di piu', rappresenta la conoscenza e l'umile saggezza che spesso manca in molti di noi!





Le singolari caratteristiche di questo ineffabile personaggio del cartone animato (trasmesso per la prima volta su RAI1 nel lontano 1980) si adattano perfettamente al contesto moderno:

esperienza e saggezza sono sinonimo di affidabilita' e stabilita', mentre la divulgazione gratuita del sapere puo' essere paragonata all'utilizzo di mezzi "liberi" e gratuiti disponibili ad oggi... nel campo informatico l'Open Source ne e' un esempio lampante!
Offire generosamente agli altri la propria conoscenza senza trarne alcun profitto e' l'unico segreto che porta alla continua crescita personale, alimentando cosi' il continuo confronto con le persone che ci circondano... e Em-Zi-Tren faceva esattamente questo, soddisfava gratuitamente qualsiasi richiesta di Aladar (personaggio principale del cartone) inviando dal suo avveniristico mondo oggetti tecnologicamente avanzati e mai visti prima d'ora; delle inpensabili e irrealizzabili innovazioni per la famiglia di Aladar (la famiglia Mezil).




Aladar, rappresenta invece il geek di oggi, un insolito e atipico (ma comunque piu' realistico) personaggio che si avvicina di piu' a noi comuni mortali.
Il bimbo-genio di casa, perennemente chiuso nella sua camera-laboratorio (sulla cui porta campeggia un cartello con teschio, tibie incrociate e la scritta Aladar), lavora di continuo alle proprie invenzioni. La famiglia lo ignora, il padre non gli da soldi e lui si arrangia come puo': distrugge gli oggetti di casa e ne ricava gli aggeggi piu' strani, come per esempio la speciale radio che si e' costruito per poter comunicare con il suo discendente del futuro Em-Zi-Tren.
Aladar e' taciturno, paziente e assennato; ma anche, all'occorrenza, pronto alla ripicca verso un padre pasticcione che lo sfrutta negandogli fondi e meriti. Interessato solo al "progresso scientifico", si autodefinisce un fisico.





Attributi simili a questo personaggio spesso sono riscontrabili anche nell'ambiente in cui viviamo, per esempio il mio amico Salvatore "LordYupa" che continua coraggiosamente a dedicare gran parte della sua giovinezza nelle sue ricerche informatiche... sicuramente anche lui e' un geek!


In antitesi ai personaggi descritti, l'annoiato capofamiglia Sandor (che rappresenta la stragrande maggioranza delle persone) e' il classico ignavo impiegatuccio in perenne attesa di una promozione che purtroppo non arriva mai, sempre sottomesso dalla moglie si sfoga continuamente contro il figlio; e' comunque l'unico personaggio che riesce a dare un maggior senso umoristico alle bizzarre vicende che accadono agli ungheresi Mezil.






Questo cartone animato a parer mio e' un vero cult e i giovani curiosi geek dovrebbero vederlo almeno una volta: gli spiccati cenni di elettronica, le modifiche e gli esperimenti fantasiosi, i luoghi e i personaggi artisticamente "scarabocchiati", i disegni stilizzati e imperfetti lo trasformano in un qualcosa di unico nel suo genere.
Solo i sottovalutati ma competenti ungheresi potevano realmente competere con la concorrenza nipponica e americana del periodo... ma la storia ci insegna che non sempre la competenza paga e che purtroppo i furbi continueranno ad essere i primi!

Non perdetevi uno dei migliori episodi della "famiglia Mezil" intitolato "la super-pillola", anche se purtroppo non si riferisce a questo blog :)

Alla prossima pillola! Ciao

Etichette: , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link